A dicembre 2016 i residenti sono 31.394, di cui 16.422 donne e 14.972.  (-0,82%) rispetto alle 31.605 unità del 2015, ma + 3,8% rispetto al 2000 (30.581, mentre nel 1861 eravamo 7403), dovuto all'aumento di stranieri e di italiani over 80. Negli ultimi dieci anni gli italiani sono leggermente diminuiti (-0,1%  pari a 40 unità in meno) mentre gli stranieri sono aumentanti +189% (pari a 1211 unità) per un totale di 2.266 soggetti (pari al 7,2% della popolazione residente). La comunità più numerosa è quella della Romania con il 17,5%,  seguita dall'Albania (14,9%) e dall'Ucraina (12,8%). Un altro elemento è la crescita degli over 80 negli ultimi dieci anni passati da 1.227 a 1.787, soprattutto donne più longeve. Diminuzione dei giovani tra i 20 e 34 anni (-2,5%), l’aumento dei residenti over 40 (+3,1%), l’innalzamento del numero delle famiglie (+2,3%) e l’abbassamento medio dei componenti dei nuclei familiari (2,9) da collegare al forte aumento delle famiglie “unipersonali” (+46%) composte in larga parte da persone anziane (oltre il 40% del totale sono over 64), o da “coppie di fatto” non formalizzate.