Vie d'acqua del Comune di Rosignano Marittimo - Botro Secco/Cotone
   

Estate 2009. Lavori di arginazione del Botro Secco lungo via della Repubblica a Solvay Il Botro Secco cementato a monte delle rotatorie presso il supermercato di via della Repubblica Botro Secco all' imbocco zona coperta sotto le rotatorie presso il supermercato di via della Repubblica Intervento sul fondo del Botro Secco a valle delle rotatorie di via della Repubblica Intervento sul fondo del Botro Secco a valle delle rotatorie di via della Repubblica Intervento sul fondo del Botro Secco a valle delle rotatorie di via della Repubblica Botro Secco, costruzione della palizzata di rinforzo sulla sponda sinistra Botro Secco, tratto di palizzata terminata Botro Secco, il lavoro finito ad agosto 2009 Botro Secco, il lavoro finito ad agosto 2009 Botro Secco, uscita della parte coperta a valle delle rotatorie di via della Repubblica Botro Secco, inizio copertura incrocio Cinque Strade e casa Giannotti - Nicolosi. Botro Secco, tratto scoperto fra incrocio Cinque Strade e distributore di benzina a valle. Botro Secco, imbocco zona coperta dal distributore Botro Secco, uscita zona coperta dal distributore Il Botro Secco, continua verso mare in cattivo stato, fra via della Repubblica e via Buozzi. Il Fosso Cotone interamente cementato lungo via dei Mille. Il Fosso Cotone fra via Allende e via della Costituzione. Il Fosso Cotone lungo via Pisacane. Il Fosso Cotone scompare sotto la ferrovia per riapparire unito al Fosso Secco allo Scoglietto. 1950 - Il Fosso Cotone in fase di copertura nel tratto verso lo Scoglietto.

Lavori 2009 sul Botro Secco e viste del Fosso Cotone.

Percorso del botro Cotone che corre lungo via dei Mille e del botro Secco che corre lungo via della Repubblica per sfociare uniti allo Scoglietto  (Realizzazione grafica di Marcello Orazio)

                                

                    1914 - La cartina di Alcide Bientinesi (Realizzazioni grafiche di Marcello Orazio)

15 agosto 1914 - La guardia municipale Alcide Bientinesi traccia a mano una pianta di massima del "Paese Novo" che ha cominciato a prendere forma in maniera strutturata fra la ferrovia ed il Monte alla Rena. Notare la confluenza del botro Secco con il botro Cotone (o delle Porcarecce) rimasta poi coperta sotto l'abitato fra via Monte alla Rena e via del Partigiano.

1932 - Il Fascio locale sollecita il Podestà per la sistemazione del Botro Secco.

Il 2 ottobre del 1935 con danni notevoli alle abitazioni e l'8 novembre 1993 in condizioni del tutto simili, ma danni minori, dovute alla insufficienza dei passaggi sotto la ferrovia e l'abitato, il Botro Cotone ha straripato in più punti, allagando parte di Rosignano Solvay nelle zone contigue al suo corso, determinando gravi ripercussioni alle abitazioni private e ad infrastrutture pubbliche. Vedi anche fiume/Fine.
Botro Secco agosto 2009 - Intervento ad opera del Consorzio di Bonifica che riguarda la sistemazione della sponda sinistra del Broto. L’argine aveva iniziato a cedere a causa dell’eccessiva erosione della base del fosso e per questo motivo il Consorzio di Bonifica è intervenuto con un’opera da 84mila 600 euro.
Vedi anche Rosignano Solvay/oggi
Comune di Rosignano Marittimo