CRONISTORIA: 2000 anni passo passo

In sintesi la IIa Guerra Mondiale con le date storiche degli eventi locali e mondiali

dal 1940 al 1945  La cronaca locale è evidenziata

(200 a.C. - 1300) (1301 - 1500) (1501 - 1700) (1701 - 1800) (1801 - 1850) (1851 - 1900)
(1901 - 1920) (1921 - 1940) (1941 - 1970) (1971 - 2000)  (2001 - Oggi)  (I Sindaci

Anno.gio.mese.

Il fatto storico

1940.10.giu.

Mussolini parla da Palazzo Venezia: "L'Italia è in guerra" contro Gran Bretagna e Francia. Si vedrà subito...

1940.17.giu.
Rosignano Solvay. Un aereo francese sorvola solitario tre volte lo stabilimento e ad ogni passaggio sgancia grappoli di bombe con precisione. Colpisce l'officina meccanica, la Foresteria e a metà la ciminiera dello stabilimento. (Vedi: http://www.lungomarecastiglioncello.it/ROSIGN_SOLVAY/Ros_solv_fabbrica/Fotogalleria_13_Bombardamenti/Galleria_13_bombardam.htm )
1940.22.giu.

A Rethondes, nella foresta di Compiègne, firma dell'armistizio tra Francia e Germania.

1940.24. giu.

A Villa Incisa, a Roma, firma dell'armistizio tra Francia e Italia.

1940.28.giu

Muore il governatore della Libia Italo Balbo.

1940.1.lug.

Il maresciallo Rodolfo Graziani è nominato governatore della Libia.

1940.6.set.

Abdicazione di re Carol II di Romania. Il potere è assunto dal generale Antonescu.

1940.13.set.

Inizio dell'offensiva italiana nell'Africa Settentrionale.

1940.27.set

Firma a Berlino del Patto Tripartito tra Italia, Germania e Giappone.

1940.28.ott.

Inizio della campagna di Grecia.

1940.5.nov.

F. D. Roosevelt Presidente degli Stati Uniti.

1940.11.nov.

Attacco aereo inglese alla flotta italiana nel porto di Taranto.

1940.4.dic.

Dimissioni di P. Badoglio dalla carica di Capo di Stato Maggiore generale. E sostituito dal generale U. Cavallero.

1940.19-21.gen.

Offensiva britannica nell'Africa Orientale Italiana.

1940.21.mar.

Truppe britanniche e australiane conquistano l'oasi di Giarabub.

1940.28-29.mar.

Battaglia di Capo Matapan.

1940.6.apr.

Addis Abeba occupata dalle truppe britanniche. Inizia la campagna dei Balcani.

1940.18.apr.

Resa dell'esercito jugoslavo

1940.23.apr.

Armistizio tra la Grecia e l'Asse.

1940.17.mag.

All'Amba Alagi, resa di Amedeo di Savoia alle truppe britanniche.

1940.22.giu.

Le truppe tedesche invadono l'URSS. Italia e Romania dichiarano guerra all'Unione Sovietica

1940.14.ago.

Churchill e Roosevelt firmano la Carta atlantica.

1940.7.dic.

Forze aeronavali giapponesi attaccano la base americana di Pearl Harbor ed entrata in guerra degli USA

1942.18.gen.

Nasce l'Asse Roma - Berlino - Tokio; iniziano bombardamenti americani

1942.21. gen.

Inizio dell'offensiva di Rommel nell'Africa Settentrionale.

1942.1.feb.

In Norvegia costituzione del governo Quisling.

1942.3. mar.

Muore a Nairobi, in prigionia, Amedeo di Savoia.

1942.4-8.mag.

Battaglia del Mar dei Coralli.

1942.27.mag.

A Praga è assassinato R. Heydrich, protettore del Reich in Boemia e Moravia

1942.4-6.giu.

Battaglia delle Isole Midway

1942.21.giu.

Le forze dell'Asse occupano Tobruk

1942.15 lug.

Le forze italiane conquistano Giarabub

1942.8-24.ago.

Battaglia delle Isole Salomone.

1942.4.nov.

Vittoria delle forze britanniche a El-Alamein

1942.8.nov

Sbarco americano in Marocco e Algeria.

1942.19.nov.

Offensiva sovietica sul Don.

1942.11.dic

Inizio della ritirata dell'Armir.

1943.14-24.gen.

Conferenza di Casablanca

1943.23.gen.

Le truppe italiane abbandonano Tripoli.

1943.31.gen.

Resa di von Paulus a Stalingrado.

1943.5.feb.

Galeazzo Ciano destituito dalla carica di ministro degli Esteri nel quadro di un rimpasto governativo.

1943.5.mar.

Scioperi nelle industrie dell'Italia Settentrionale.

1943.17.apr.

Carlo Scorza segretario del Partito Nazionale Fascista.

1943.19.apr.

Insurrezione del ghetto di Varsavia.

1943.12-13.mag.

Resa delle forze dell'Asse in Tunisia

1943.28.mag.

Livorno soffre la prima incursione aerea con 295 morti. E' un fuggi-fuggi, 8000 persone arrivano nel nostro territorio alloggiati in locali di fortuna. Il Comune deve requisire scuole e tutti gli edifici disponibili per far fronte all'invasione. La situazione è così grave che lo stesso Podestà Barabino si dimette  in giugno.

1943.11.giu.

Resa di Pantelleria.

1943.28.giu.

La Strategic Air Force scatena su Livorno un nuovo attacco con 252 vittime e quindi altri sfollati verso Rosignano.

1943.1.lug.

Il Comm. Prefettizio Borea-Ricci delibera lo stanziamento di 35.500 L. per migliorare servizi, approvvigionamento idrico e raccolta rifiuti, nelle frazioni a seguito dell'enorme numero di sfollati livornesi. Seguirà una seconda delibera del 27 luglio di 180.000L. da destinare ai sussidi agli sfollati. Si procede con la requisizione di case private sfitte a Castiglioncello, invitando i cittadini ad ospitare gli sfollati nelle abitazioni.

1943.10.lug.

Truppe anglo-americane sbarcano in Sicilia.

1943.19.lug.

Bombardamento di Roma.

1943.25.lug.

E' la notte del Gran Consiglio, la fine del Fascismo. Arresto di Mussolini e sostituzione con Badoglio. Nella notte ancora bombardamenti a scaglioni su Livorno.

1943.13.ago.

Roma proclamata città aperta.

1943.3.set.

Firmata resa incondizionata dell'Italia a  Cassibile (Siracusa)

1943.8.set.
Badoglio e Eisenhower rendono pubblico l'armistizio; sbarco alleato a Salerno; affondamento da parte dei tedeschi della corazzata Roma
1943.9.set.

I sovrani e il governo italiano abbandonano Roma e riparano a Brindisi. Sbarco anglo-americano a Salerno. A Roma si costituisce il Comitato di Liberazione Nazionale (CLN)

1943.9.set.

Castiglioncello. Scontro navale a cannonate davanti al promontorio fra la nave appoggio Foscari di scorta al piroscafo Valverde carico di carbone ed i posamine tedeschi Pommer e Brandeburg. Il Valverde si incaglia a Punta Righini, il Foscari danneggiato si mette alla fonda davanti a Villa Celestina. Affonda il giorno dopo ed il relitto resta davanti al tiro a volo  per vari anni. Il Valverde arenato viene scaricato pazientemente ed il carbone portato alla stazione. Le navi tedesche cannoneggiano la costa fra Crepatura e Monte alla Rena. Muoiono subito Maria Teresa Marchione di 25 anni e Augusto Fogli di 61. Dopo alcune ore anche Danilo Balestri di 42. Feriti Luciano Lenzi e 30 marinai della Foscari.(Vedi: http://www.lungomarecastiglioncello.it/CASTIGLIONCELLO/CASTIGLIO_ieri/Fotogalleria_50_Churchill/Galleria_50_Churchill.htm

1943.10.set.

Truppe tedesche occupano Roma e spadroneggiano in Italia.

1943.12.set.

Mussolini viene liberato a Campo Imperatore da un commando di paracadutisti tedeschi e portato in Germania.

1943.13-22.set.

Battaglia ed eccidio di Cefalonia.

1943.18.set.

Mussolini da Monaco annuncia la costituzione della Repubblica Sociale Italiana; bombardamenti americani e attacchi aerei.

1943.13.ott.

Il governo Badoglio dichiara guerra alla Germania.

1943.9.nov.

Costituzione delI'UNRRA, creata dalle Nazioni Unite per l'assistenza alle popolazioni colpite dalla guerra e per la ricostruzione.

1943.14.nov.

A Verona il Congresso del Partito fascista repubblicano approva i 14 punti programmatici della Repubblica Sociale.

1943.23-27.nov.

Conferenza del Cairo tra Roosevelt, Churchill e Ciang Kai-shek per l'assetto postbellico dell'Asia.

1943.28.nov.

Conferenza di Teheran tra Stati Uniti, Gran Bretagna e URSS. gli Alleati si impegnano a sbarcare in Europa entro il maggio 1944.

1944.8-10.gen.

Processo di Verona: Ciano, De Bono, Gottardi, Pareschi e Marinelli sono condannati a morte.

1944.20.gen.

E' la notte dei bengala. Dopo lo sbarco di Anzio della 5a armata USA, iniziano i bombardamenti, ma per fortuna quelle a noi destinate cadono in mare. Distrutta la casa Priami a Portovecchio già abbandonata. A Cecina invece 10 morti, 8 feriti e 16 case distrutte.

1944.14-15.feb.

Bombardamento alleato e distruzione dell'Abbazia di Montecassino.

1944.19.feb.

Uccisi due vadesi aderenti alla RSI in uno scontro con altri repubblichini nei pressi di Castelnuovo della Misericordia. Furono scambiati per partigiani.

1944.18.mar.

Vada. Barlettani Maria, madre di due bambine, rimasta allo scoperto durante il mitragliamento della stazione, viene colpita a morte.

1944.18-19.mar.

Vada. Aerei alleati lanciano spezzoni esplosivi su un deposito di munizioni tedesco nell' area della "Fattoria della Valle", podere Baldini, via del Lupo N° 20. I danni gravi si estendono per un raggio di 500 metri. Ma le formidabili detonazioni infrangono tutti i vetri del paese. (Vedi: http://www.lungomarecastiglioncello.it/PERSONE/FAMIGLIE/Zolli/~Zolli_Coviello.htm )

1944.23.mar.

Roma. Attentato di via Rasella.

1944.24.mar.

Roma. Eccidio tedesco alle Ardeatine.

1944.apr.

Continuano le incursioni aeree. A Vada mitragliati il Pontile e la marina. Castiglioncello è presa di mira 17 volte fino a giugno con vittime e danni.

1944.6.apr.

Rosignano Solvay. Bombe sull'abitato con danni alla rete acqua potabile per la cui riparazione devono intervenire personale comunale e Solvay.

1944.gen.mag.

Vada. Stesura di campi minati e fortilizi nella fascia litoranea della "rada"di Vada col concorso forzato di uomini vadesi immessi nell'organizzazione tedesca della "Todt".

1944.7.apr.

Vada. Viene bombardato e mitragliato il treno di Collesalvetti che trasporta bambini ebrei diretti al campo di concentramento di Mantova. Alcuni sono feriti, muore un ferroviere. Don Vellutini interviene e ne salva molti. (Vedi: PERSONE/Don Vellutini)

1944.23.apr

Rosignano Solvay. Sei caccia sullo stabilimento Aniene provocano gravi danni.

1944.24.apr.

Castiglioncello. Dodici velivoli americani bombardano alcuni zatteroni tedeschi che rispondono al fuoco pur colpiti.

1944.12.mag. Le truppe alleate iniziano l'offensiva contro la linea Gustav.
1944.1-2.mag.

Due gruppi di 6 e 12 Fortezze Volanti distruggono i ponti sulla Fine ed a Calafuria dove si salva la torre.

1944.4.giu.

 Gli Alleati entrano in Roma. 

1944.5.giu.

Vittorio Emanuele III nomina il figlio Umberto II Luogotenente generale del Regno.

1944.6.giu.

Normandia. Sbarco alleato sulla costa francese.

1944.9.giu.

I. Bonomi è incaricato di formare un nuovo governo.

1944.14.giu.

Rosignano Solvay. Bombardamento in via Dino Leoni provoca tre vittime: Pasquina Altini di anni 62, Giuseppina Altini 61 e  Alberto Bartolozzi di 5 anni e mezzo.

1944.15.giu.

Rosignano Solvay. Bombardamento a tappeto. Muore P.Luigi Griselli di 28 anni, Erasmo Marcellini di 14, Angelo Caroti, Francesco Brogi e la moglie Amerina Molendi e Anita Sardi Montagnani. In località "Il Villone" sul viale Trieste 5 morti: Secondo Sambri e le figlie Tina di 22 anni e Iole di 20 oltre ai coniugi Silvio Fancelli e Iva Salvetti. 

1944.20.giu.

Vada ore 3 del mattino, forse per il fatto precedente, inizia il rastrellamento delle SS. Quattro i morti. Delfo Rofi 21 anni trucidato davanti alla madre. Ruggero Lupichini 48 anni due colpi alla nuca. Elio Vanni 27 anni ferito viene raccolto dal cugino Ivo  di 30 anni. Ottengono di recarsi all'ospedale Solvay in bicicletta. Giunti presso il Fine vengono uccisi a bruciapelo da una camionetta tedesca gremita di SS. (Vedi: l'eccidio su Vada/oggi)

1944.21.giu.

I quattro assassinati con i soli calzoni sono esposti in piazza Garibaldi per due giorni. Le SS minacciano altre uccisioni, ma don Vellutini le blocca: "Il primo sarò io". Poi al cimitero con un carretto.

1944.25.giu. Vada. Bombardamento del pontile Vittorio Veneto
1944.giu.

Castiglioncello. 36 bimotori U.S.A. su Caletta e Portovecchio rovesciano oltre 100 bombe di 500 kg ciascuna. Obiettivo villa Uzielli sede della Todt centrale delle forze lavoro tedesche. Rase al suolo le scuole (davanti alla chiesa ora parcheggio) e la sede Todt, ma anche tante altre case e ville. 30  i morti forse più. Molti sfollati livornesi alloggiati nelle elementari, devastata l'Aurelia e caduto il tetto della chiesa. Ferito grave anche don Gradi. (Vedi: ..\CASTIGLIONCELLO\CASTIGLIO_Ieri\Fotogalleria_25_porticciolo_villagiulia\Galleria_25_porticciolovillagiulia.htm/Fotogalleria_25_porticciolo_villagiulia
/Galleria_25_porticciolovillagiulia.htm

1944.giu.

I Tedeschi ormai in rotta incalzati dalle truppe alleate, saccheggiano lo stabilimento Solvay e caricano il tutto su alcune navi al pontile di Vada.

1944.giu.

Nibbiaia. Scontro fra due gruppi fascisti aderenti alla Repubblica di Salò con due morti. Un gruppo era di Vada.

1944.1.lug.

Vada. Nel pomeriggio le cannonate degli alleati incominciano a colpire le strade del paese, in serata passano i tedeschi in ritirata. Prima di lasciare Vada verso le 21,30, fanno saltare il "Palazzo dei Diavoli" la casa d'angolo lato nord su p.za Garibaldi  all'inizio della via della Stazione (allora viale  Principe di Piemonte) e la fontana in piazza. Un ragazzo resta ucciso dalle artiglierie americane.

1944.2.lug.

Nuovo eccidio al podere Saracino II° per ragioni misteriose. Nella casa colonica vive la famiglia di Angelo Ricciarelli 79 anni. Sono presenti oltre a lui la moglie Zelinda Turini di 77, la figlia Iole di 53, con il marito Ermando Luppichini di 55, l'altro figlio Ulisse di 47 con la moglie Francesca Bettini di 46 ed i figli Igino e Maido di 16 e 9, il figlio Emo di 32 con la moglie Livia Bandini di 29 con il loro figlio Giancarlo di 7 oltre a Maria Geppini cognata del capoccia. Le SS fanno fuoco all'impazzata in più riprese. Solo quattro i sopravvissuti: Livia col figlio Giancarlo ed i nipoti Inigo e Maido. Nel 2001 il Comune ha posto un cippo a ricordo delle "vittime innocenti della follia della guerra". (Vedi: ..\ROSIGN_MAR\Ros_M_oggi\Fotogalleria_83_Itinerarimemoria\Galleria_83_itinerarimemoria.htm Galleria_83_itinerarimemoria.htm

1944.lug.

Rosignano M.mo. via dell'Acquabona. Galliano Nocchi 41 anni con il figlio Valtero di 17, Napoleone Nocchi con il figlio Luigi di 25 vengono prelevati dalla fattoria Vestrini dove si erano rifugiati con i familiari durante un cannoneggiamento e uccisi 200 metri più lontano. 

1944.3.lug.

Vada. Alle 6 del mattino arrivano gli alleati con il 135° e 168° Reggimento fanteria della 34.ma Divisione del generale Ryder. (Va armata). La popolazione è in festa e suonano le campane. Don Antonio Vellutini dopo la Messa celebra una funzione di ringraziamento per i vivi e viene cantato il Deprofundis per le vittime della guerra.

1944.3.lug.

Rosignano Solvay. Liberazione senza colpo ferire da parte degli americani (passaggio del fronte). Accoglienza festosa degli abitanti usciti dai tre rifugi interni alla fabbrica, oltre 2000 persone. (Scarica e leggi: "A Rosignano passa la guerra. Diario di vita vissuta" di Luciano Tosolini dalla sezione Scaricolibri)

1944.3.lug.

Vada. Da qui parte l'attacco del fronte di sinistra a Rosignano Marittimo.

1944.4 .lug. Vada. Luigi Bonta, padre di famiglia resta ucciso per strada dai mitragliamenti delle truppe americane in transito.
1944.6.lug.

Rosignano M.mo. Qui la guerra continua. La popolazione è stipata nelle grotte e nei cunicoli, ma i covi di resistenza non mollano. Tante persone sfollano verso Vada liberata. Anche gli uffici del Comune si spostano nella canonica della chiesa di Vada. Qui si forma la prima Giunta Comunale formata dal Comitato di Liberazione con don Vellutini vicesindaco (ha rifiutato la carica di sindaco) che va a Tullio Secchi di Caletta. Nella caserma della Finanza presso la torre di Vada funziona un ospedale da campo.

1944.8.lug.

Rosignano M.mo. Alle 5 della sera anche il capoluogo è liberato. Numerosi i morti fra i militari avversari e la popolazione. 40 solo fra i civili. Sottolinea l'asprezza della battaglia. Rosignano è ridotta ad una "piccola Cassino" ed è completamente disabitato. La chiesa è squarciata, le case semidistrutte e lesionate. Don Vellutini ed una squadra di volontari vadesi si recano a Rosignano per tentare il riconoscimento dei caduti, ma tante salme devono essere bruciate sul posto, perchè impossibile portarle al cimitero.

1944.9.lug.

Castiglioncello. Anche qui fine dell'incubo, ma perde la vita una ragazza di 20 anni, Elvira Donati, falciata da una scarica partita dai tedeschi in ritirata.

1944.9.lug.

Castiglioncello. Ancora lutti a causa delle mine. Beppino Bini nuore mentre trasloca dal frantoio Magrini a villa Bologna e la madre resta ferita. Don Italo Gambini (25 anni) sostituto di don Gradi, cade con altre 2 persone su mine tedesche in via Tripoli mentre va a dir messa a villa Giulia in via Firenze. Viene seppellito nel parco del castello provvisoriamente fino al 15 luglio.

1944.10.lug.

Nibbiaia viene liberata senza spargimento di sangue.

1944.lug.

Castelnuovo e Gabbro sono invece teatro di nuovi scontri e nuovi lutti durati giorni. 10 morti civili a Castelnuovo più 2 sulle mine. 21 morti a Gabbro, numerose le case distrutte. 

1944.lug.

Castiglioncello. Le truppe alleate avanzano verso Livorno, il Comune è liberato. Villa Celestina diventa club per gli ufficiali USA e qui sosta la 34a Divisione. Il generale Mark Clark si stabilisce in una villa sul promontorio.

1944.lug.

Vada. Qui si installa un gruppo da combattimento brasiliano al comando generale Mascarenhas del Moares.

1944.lug.

Rosignano Solvay. All'Aniene si installa il reggimento "Engineers" con aviatori e Hawayani nel podere Falaschi. Il cardinale di N.York Spellman celebra messe al campo fra lunghe file di soldati dietro via Malta (ora zona ITI)

1944.18.lug.

Vada. Prima riunione della Giunta Municipale, come Sindaco Tullio Secchi, veneto che si trovava a Rosignano come ufficiale, addetto durante la guerra al controllo militare presso la Solvay,  antifascista e collegato al Partito d’azione. Vice Sindaco è don Vellutini. Gli altri componenti sono: Danesin Sante, Spagnoli Giuseppe, Marconi Alfonso, Giuliani Gino, Favilli Pompilio, Serredi Giovanni, Zollezzi Mario, Masotti Giosuè e Armindo Giusti.  Ci si riunisce nella canonica di S. Leopoldo.

1944.20.lug. A Rastenburg, attentato contro Hitler, che resta leggermente ferito.
1944.1.ago. Inizio dell'insurrezione di Varsavia, promossa dal governo polacco in esilio a Londra.
1944.19.ago. Churchill atterra a Vada al campo di aviazione lungo lo stradone Belvedere.
1944.25.ago. Le forze alleate entrano a Parigi.
1944.27.ago. Colloquio tra Churchill e Umberto II a Roma
1944.10.set. Inizio dell'offensiva alleata contro la linea gotica.
1944.11.16.set. Conferenza di Quebec tra Churchill e Roosevelt, per la definizione della strategia da adottare nell'Europa occidentale.
1944.29.set. Eccidio di Marzabotto.
1944.7.nov.

F D. Roosevelt è rieletto Presidente degli Stati Uniti. Vicepresidente è H. Truman.

1945.4-11.feb.

Conferenza di Yalta.

1945.12.apr.

Morte del Presidente degli Stati Uniti R D. Roosevelt.  Gli succede il vicepresidente H. Truman. Vienna è occupata dalle truppe sovietiche.

1945.25.apr-25. giu.

Conferenza di San Francisco: costituzione dell'ONU.

1945.25. apr.

Questa data segna la Liberazione delle principali città del nord e la fine di fatto della seconda guerra mondiale in Italia. Inizio dell'insurrezione partigiana a Milano. Il CLNAI assume i poteri civili e militari.

1945.27.apr.

 Mussolini e Claretta Petacci vengono fucilati a Giulino di Mezzegra. (Como).

1945.28.apr.

Esecuzione sommaria di Mussolini e del suo seguito

1945.29.apr.

A Caserta le forze tedesche firmano la resa per il teatro d'operazioni italiano.

1945.30.apr.

Suicidio di Hitler di Èva Braun nel Bunker della Cancelleria.

1945.2.mag.

Le truppe sovietiche entrano a Berlino. Góbbels e altri gerarchi nazisti si tolgono la vita.

1945.7.mag.

A Reims e a Berlino, firma della resa incondizionata della Germania.

1945.5.giu.

La Germania viene divisa in quattro zone di occupazione.

1945.12.giu

Dimissioni del governo Bonomi.  

1945.19.giu

Costituzione del governo Parri.

1945.21.giu.

Dopo la battaglia navale, truppe americane sbarcano a Okinawa

1945.14.lug.

L'Italia dichiara guerra al Giappone.

1945.16.lug

Esplosione della prima bomba atomica sperimentale a Los Alamos (Nuovo Messico).

1945.17.lug-2.ago.

Conferenza di Potsdam.

1945.lug.

Il Giappone chiede all'URSS di mediare per una resa incondizionata. L'URSS rifiuta.

1945.6.ago.

A Hiroschima viene lanciata la prima bomba atomica.

1945.8.ago.

L'URSS dichiara guerra al Giappone.

1945.9.ago.

A Nagasaki viene lanciata la seconda bomba atomica.

1945.2.set.

Nella rada di Tokyo, a bordo della corazzata Missouri, firma della capitolazione del Giappone. Ha così termine la seconda guerra mondiale.

1945.18.set.

De Gasperi espone a Londra la posizione del governo italiano sul problema di Trieste.

1945.13.nov.

Il generale De Gaulle viene eletto Presidente del governo provvisorio francese.

1945.20. nov.

A Norimberga inizia il processo contro i principali gerarchi nazisti.

1945.24.nov.

Dimissioni del governo Parri.

1945.10.dic.

Costituzione del governo De Gasperi.

 Dopo tanti orrori la guerra era finita. Successivamente si saprà dello sterminio in massa degli ebrei e dei campi di sterminio staliniani.

                                      TRAGICO BILANCIO: i morti italiani ed i danni materiali
Nel libro "Cronache della vita italiana dal 1944 al 1958" di Marcella e Maurizio Ferrara, madre e padre del giornalista Giuliano, si leggono i dati di seguito riportati.  Per quanto riguarda il computo dei morti, stando al dati ufficiali, si stima che i militari caduti o dispersi all'8 settembre del 1943 sarebbero 183.982 e 112.405 i feriti; i morti in prigionia o nel campi di internamento sarebbero complessivamente 77.220, di questi, 33.000 sarebbero deceduti in Germania. Da più parti si sostiene che la cifra sarebbe notevolmente inferiore al vero. A questi vanno aggiunti i 44.685 partigiani morti o dispersi e mancano inoltre i dati delle perdite fra la popolazione civile a seguito dei bombardamenti o per le rappresaglie nazi-fasciste. Nel libro si dice che durante la Conferenza della Pace, organizzata dagli Alleati nel 1946, i danni subiti dall'Italia, calcolati al valore della moneta di allora, furono i seguenti: danni alle abitazioni 1.583 milioni di sterline; danni alle ferrovie 400 milioni di sterline; al patrimonio agricolo 60 milioni, alle strade e ai ponti 30 milioni; per la rimozione delle mine tedesche 40 milioni: per gli impianti industriali 55 milioni; per la cobelligeranza (spese di guerra degli Alleati) 574 milioni. Inoltre, come calcolare il sistematico saccheggio compiuto dai tedeschi delle opere d'arte rapinate e di quelle distrutte?

(200 a.C. - 1300) (1301 - 1500) (1501 - 1700) (1701 - 1800) (1801 - 1850) (1851 - 1900)
(1901 - 1920) (1921 - 1940) (1941 - 1970) (1971 - 2000)  (2001 - Oggi)  (I Sindaci