Vie d'acqua del Comune di Rosignano Marittimo - Torrente Chioma

Percorso del torrente Chioma. In alto il tracciato superiore.  (Realizzazione grafica di Marcello Orazio)

Il botro Quarata affluente di destra del torrente Chioma   (Foto G. Zanoboni)

  Il Chioma è un corso d'acqua a regime torrentizio delle Colline livornesi. Per tutto il suo corso funge da confine tra il comune di Livorno e Rosignano Marittimo, secondo gli antichi confini del Capitanato Vecchio, già stabiliti durante il Quattrocento. Il regime tipicamente torrentizio fa sì che d'estate secchi completamente, raggiungendo però un regime elevato in inverno. La valle del Chioma è una delle più ampie e suggestive delle Colline livornesi.

Il torrente sorge sul versante sud del Poggio Ginepraio a quota (330 m.), presso la località Palazzine, raggiungibile sulla strada provinciale di Gabbro. Dopo un tratto scosceso (circa tre chilometri) dove riceve da sinistra il Botro di Canibotri, cala la pendenza, e il corso d'acqua si immette in un'ampia valle collinare, raggiungendo il Podere del Gorgo. Qui a 90 metri s.l.m., riceve da destra il Botro Quarata, un ruscello proveniente dal vicino Montenero per preseguire ora più ampio e con un letto ben scavato ricevendo sempre sulla sinistra il Botrone, il Fosso degli Alberelli proveniente da Nibbiaia ed il Fosso dei Livelli. Dopo aver passato l'Aurelia presso la località Chioma, sfocia in mare formando nel piccolo estuario, un porticciolo detto appunto Porticciolo del Chioma. (Vedi Itinerari extraurbani "La valle del chioma")

Comune di Rosignano Marittimo