Roberto Davini - biografia

A 77 anni nel giorno del suo compleanno, è scomparso nella sua casa di Castiglioncello Roberto Davini dopo una breve e inesorabile malattia.
E' morto venerdi 5 settembre 2014, esattamente nello stesso giorno e mese in cui era nato nel 1937 a Rosignano Solvay. Roberto era un personaggio noto non solo nel comune di Rosignano, ma anche in campo nazionale nel settore della musica leggera. La sua grande passione era sempre stata il canto. Fin da adolescente aveva esordito al microfono in numerose serate e spettacoli. Si era diplomato in ragioneria, ma non ha mai esercitato perché cominciò subito a esibirsi come cantante professionista in molti locali notturni sulla costa toscana e ligure. Il suo timbro vocale era veramente eccezionale, tanto che veniva chiamato Sinatrino. Molte le sue partecipazioni a serate canore nazionali ed anche a note trasmissioni tv. Ha cantato con la famosa orchestra-jazz di Piero Umiliani comparendo in televisione varie volte. Nel 1963 partecipo al "Cantagiro" riportando un notevole successo,
per la manifestazione Umiliani scrisse per Roberto Davini "Diamoci del Tu". Intanto si era sposato con la castiglioncellese Maria Grazia Lazzeri. mancata purtroppo in giovane età, lasciandogli i due figli Fabio e Francesco. Abbandonata la professione di cantante, Davini non aveva però lasciato l’ambiente musicale, da sempre la sua grande passione. Era infatti entrato alla RCA di Roma, la famosa etichetta discografica, con la funzione di "talent scout" e fra le varie attività aveva scoperto cantanti diventati poi molto famosi come Nada, Renato Zero e Stefano Rosso. Per un periodo è stato anche stretto collaboratore di Claudio Baglioni. Nel 1980 sempre a Roma fondò insieme ad Antonio Coggio la società di produzione Calycantus, collaborando sia con la RCA Italiana sia con la CBS e lavorando negli anni successivi con musicisti quali Luca Barbarossa, Mario Castelnuovo, Fiorella Mannoia (per cui scrisse l'esordio discografico con "Caffè nero bollente"), Mimmo Cavallo e Mariella Nava. Il nome di Roberto Davini è legato anche al successo dei "The Motowns", che Davini scritturò per la RCA. Tra l’altro era in ottimi rapporti lavorativi con Caterina Caselli, della notissima casa discografica Sugar. La morte di Roberto Davini ha creato sconforto sulla costa dove era molto conosciuto come persona buona e generosa e dove contava una quantità di amici.
Dino Dini.
 Torna a Rosignano Marittimo: persone

 Comune di Rosignano Marittimo: persone